5 passi con la Mindfulness

Il Seminario

Quando: Sabato 1 Giugno, orario: 10 – 13 e 15 – 18

Dove: EFP Group – Corso Vercelli, 56 – 20145 Milano

Costo per serata: € 120,00 + iva

Prenotazione obbligatoria al numero di tel. 338 8906 669 (dal lunedì al venerdì, ore 10.00–12.00) oppure inviare una mail a eventi.efpgroup@gmail.com indicando il proprio nome, cognome e numero di telefono.

Una mappa per orientarci durante il viaggio

Tutti i giorni siamo aggrediti da stimoli di ogni genere e chiamati a mille impegni a cui fare fronte, sia nella sfera personale che professionale. I continui pensieri e lo stress ci portano a vivere un vasto ventaglio di tensioni che influiscono negativamente sulla qualità della nostra vita e della nostra salute portandoci a smarrire la strada, il senso della nostra esistenza. A questo si possono aggiungere eventi dolorosi che ci colpiscono, dai quali è difficile rialzarsi e che bloccano il nostro percorso.

Per riprendere il cammino, occorre intraprendere un viaggio interiore, talvolta faticoso e difficile: prenderci cura di noi stessi.

La cura più profonda a questa nostra condizione è la consapevolezza. Attraverso la consapevolezza possiamo raggiungere l’equilibrio e la serenità, la capacità di stare bene con noi stessi, con le persone che ci circondano, nella realtà in cui viviamo.

Il programma proposto, chiamato RADAR, è un percorso di Mindfulness che ci accompagna, come una mappa, lungo quel viaggio meraviglioso e talvolta incomprensibile che è la Vita. Iniziamo una caccia al tesoro in cui il tesoro siamo noi e il viaggio che ci aspetta, come tutti i viaggi, è affascinante ma con qualche imprevisto. È la nostra vita.

Cosa mi porto a casa?

Il seminario rappresenta un momento di pratica intenso e profondo durante il quale nello spazio di una giornata, i partecipanti esplorano il territorio della propria consapevolezza e i benefici della meditazione in relazione al proprio benessere.

Si alternano pratiche formali fondamentali a pratiche informali, grazie alle quali i partecipanti sono invitati a costruire la propria pratica quotidiana, da mantenere nel tempo, in maniera autonoma e individuale.

*****************

IL PROGRAMMA R.A.D.A.R.

Il RISVEGLIO

Ripartire dal corpo per risvegliarci a nuova vita.

Sveglia! Usciamo dal torpore in cui la quotidianità ci ha immersi, giorno dopo giorno, anno dopo anno, per decenni. Attraverso il corpo, riconosciamo il “pilota automatico” che governa gran parte della nostra esistenza. Scopriamo che, oltre a essere la nostra “casa”, il nostro corpo è un maestro saggio, al quale sta a cuore il nostro benessere. Osserviamo come ci manda continuamente segnali per indicarci la strada e guidarci attraverso la prima tappa del nostro viaggio verso la consapevolezza.

L’ASCOLTO

Il respiro, il nostro amico fedele.

Ascoltare è, in primo luogo, ascoltare noi stessi, iniziando dal nostro respiro. Il respiro è costantemente con noi, dal momento in cui emettiamo il primo vagito a quando esaliamo l’ultimo soffio di vita terrena, anche se non siamo soliti prestargli grande attenzione. È un maestro dell’ascolto: ci aiuta a placarci nei momenti difficili o faticosi proprio come un amico fedele, sempre pronto ad aiutarci quando ne abbiamo bisogno, con benevolenza e senza giudicarci. Scopriamo questo valore prezioso per imparare a rivolgerlo allo stesso modo verso di noi e verso chi ci sta vicino.

La DEDIZIONE

Immersi nella vita reale.

Cosa significa essere mindful per un essere umano, occidentale, nel XXI secolo? Lo scopriamo nel momento di trasferire gli insegnamenti appresi con impegno e costanza, alla vita reale di tutti i giorni. Siamo chiamati a dedicarci all’esistenza che viviamo e vogliamo vivere con passione, per costruirla in modo consapevole, momento per momento. Un impegno che è anche ricerca della nostra missione, del nostro posto nel mondo. Il viaggio verso la consapevolezza non finisce mai e ogni giorno si arricchisce di nuovi insegnamenti.

L’ACCOGLIENZA

Tutto è perfetto così com’è: accogliere per essere liberi.

Essere mindful e trasmettere mindfulness nel mondo che ci circonda comporta l’inevitabile incontro con la gioia e il dolore, la felicità e la sofferenza. Una visione consapevole accoglie ogni aspetto della realtà, includendolo come una delle tappe del viaggio e accettando che può sfuggire alla nostra comprensione. Anche nella situazione più difficile, siamo sempre liberi di scegliere quale comportamento adottare. Accogliere significa quindi compiere l’unico vero passo fondamentale verso la libertà: assumerci la responsabilità di scegliere il nostro percorso.

Il RINGRAZIAMENTO

Un grazie ogni giorno.

Ora possiamo comprendere il senso del nostro percorso. Abbiamo compiuto un viaggio, unico e straordinario e oggi siamo ciò che eravamo destinati a diventare, un essere umano unico e straordinario. Tutto ciò è avvenuto non nonostante le difficoltà e gli imprevisti, ma grazie a loro. Esprimiamo gratitudine verso tutto ciò che ha contribuito in passato, contribuisce attualmente e contribuirà in futuro alla nostra trasformazione.

Segui Erica Poli sul web e su Facebook

Segui Anima TV sul web e su Facebook

1 thought on “5 passi con la Mindfulness

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.