Corso Mindfulness RADAR Winter 2019: una mappa per il viaggio della vita

Incontro gratuito di orientamento, 16 gennaio 2019, dalle 19.45 alle 21.15
a Milano, in Semplicemente Spazio – Via S.Calocero 3 (MM S.Ambrogio)

Il programma RADAR è un percorso di mindfulness per gestire meglio l’ansia e lo stress e comprendere come ogni esperienza che consideriamo e viviamo negativamente, che sia una separazione, un lutto o una malattia, così come il senso di stanchezza e frustrazione che a volte sperimentiamo quotidianamente, possa nascondere un prezioso messaggio e un profondo insegnamento.

A chi si rivolge

Il corso è strutturato in 9 incontri da 1 ora e mezza e da una giornata esperienziale.
E’ aperto a tutti, sia a chi ha già esperienza di meditazione, sia a chi vorrebbe iniziare un percorso di pratica.

 

Le 5 fasi del programma RADAR

  1. Risveglio: conoscere il pilota automatico e imparare a spegnerlo;
  2. Ascolto: riscoprire il respiro, scegliere il passo;
  3. Dedizione: arriva il momento per andare più in profondità;
  4. Accoglienzatutto e tutti possono insegnarci qualcosa;
  5. Ringraziamento: tutto ciò che è accaduto ci ha fatto arrivare dove siamo oggi;

Giornata esperienzialeuna giornata per consolidare la pratica. Che cosa scegli ogni giorno?

 

Calendario

  • Incontro di orientamento gratuito al corso:
    • mercoledì 16 gennaio 2019, dalle 19.45 alle 21.15
  • Successivi incontri, tutti i mercoledì dalle 19.45 alle 21.15:
      • 23, 30 gennaio
      • 6, 13, 20 e 27 febbraio
      • 6, 13, 20 marzo
  • Giornata esperienziale:
    • domenica 17 marzo 2019, dalle 9.30 alle 16.30

Dove

Semplicemente Spazio
via San Calocero 3, Milano
(MM S.Ambrogio/MM S.Agostino)

 

Info, costi e iscrizioni:

Quota iscrizione: € 322,00
Per maggiori info scrivi a web@giuseppecoppolino.com

 

Vuoi conoscere meglio la mindfulness e il programma RADAR?
Ascolta questa intervista di Carolina Traverso.

4 thoughts on “Corso Mindfulness RADAR Winter 2019: una mappa per il viaggio della vita

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.